top of page

MEDICINA LEGALE dr. COTTONE

Aggiornamento: 20 set 2022

SERVIZI IN MEDICINA LEGALE DR. ANDREA COTTONE

MEDICINA LEGALE E DELLE ASSICURAZIONI

  • Nell’assistenza in ambito previdenziale: in questo caso compito del medico legale è quello di assistere il proprio cliente in tutto l’iter pensionistico, nella richiesta di invalidità civile o nel riconoscimento tra le altre cose della pensione anticipata. Il medico legale quindi assiste il cliente in tutto l’iter di accertamento delle sue condizione psico-fisiche di stato, di inabilità e se vi sia un nesso causale con eventuali infortuni subiti sul proprio posto di lavoro;

  • Nel settore assicurativo: ad esempio se si verifica un incidente stradale e una delle persone coinvolte nel sinistro subisce anche un danno fisico o più generalmente una lesione, il medico legale viene incaricato per accertare l’entità delle lesioni subite così da poter chiedere all’assicurazione il giusto risarcimento da sinistro stradale. (calcolo danno biologico). Esistono al riguardo due differenti tipologie di danno biologico: quello di lieve entità, fino al 9%, si parla quindi di danno micropermanente, mentre se è più grave si tratta di danno macropermanente. Il punteggio e le percentuali sono calcolate in base ad alcune tabelle specifiche del Tribunale di Milano (calcolo danno biologico); Il medico legale dovrà quindi, dopo una accurata visita medico legale ed eventuali accertamenti specialistici, individuare ed indicare in una relazione medico legale i danni subiti dal proprio paziente. Se necessario il medico legale potrà accompagnare il paziente per il riconoscimento del danno subito (es. colpo di frusta etc).

  • Nella responsabilità medica comunemente denominata malasanità: il medico legale viene chiamato per intervenire in quelli che sono comunemente noti come casi di malasanità. Principale compito del medico legale è quello di accertare l’eventuale responsabilità medica per i danni arrecati al paziente a causa di errori o omissioni da parte della struttura sanitaria o del singolo dottore. Bisogna al riguardo precisare che molto raramente si può parlare di malasanità perché il livello del nostro Sistema Sanitario ed in particolare dei medici in Italia è di assoluta eccellenza e tra i più alti al mondo. Proprio per questo la maggior parte delle volte dopo l’analisi della documentazione sanitaria potrà evidenziare complicanze che non hanno nulla a che fare con un errore medico (errore diagnostico, errore terapeutico, etc). Nei rari casi in cui vi sia responsabilità medica la procedura che il medico legale dovrà seguire è abbastanza complessa ed ha un iter piuttosto lungo. La prima fase, fondamentale per l’esito finale, è quella stragiudiziale in cui si accertano i fatti accaduti e quelle che sono le eventuali responsabilità mediche per raggiungere se possibile un accordo. In tutta la procedura il Giudice incaricato al fine di prendere una corretta decisione, si avvale del proprio CTU, medico legale e dei medici legali di parte per l’accertamento tecnico preventivo (ATP). Durante questa fase il medico legale deve constatare se vi è stato o meno un errore medico e se questo abbia davvero causato un danno biologico al paziente. Redige quindi la sua perizia medico legale che sottopone al Giudice che poi prenderà la decisione definitiva

Comments


bottom of page